Lil Cora & Soulful Gang “Invasione Soul a colpi di Shotgun”

Immaginate che tornare indietro nel tempo sia possibile…e immaginate di arrivare agli anni ’60, magari a Detroit…da un anno esiste la Motown, etichetta discografica tra le più famose di tutti i tempi. E proprio là stanno per arrivare Martha and the Vandellas a dare del filo da torcere a The Primettes, che qualche anno dopo diventeranno Diana Ross & The Supremes. Sempre alla Motown, passeranno Stevie Wonder, Marvin Gaye, e tanti altri… E in ogni momento ci sarà il profumo universale del Soul a caratterizzare gli artisti, a creare i diversi stile e ad unire gli animi. Ma, rimanendo negli stessi anni, possiamo spostarci a Memphis…troviamo Rufus e Carla Thomas che stanno incidendo ‘Cause I Love You’ per la Stax Records. Tra poco toccherà ad Otis Redding… Il profumo è anche qui; band numerose, coriste meravigliose, donne che si contendono il titolo di regine del soul, trii, artisti maliziosi o dolci, il tema dell’amore che invade ogni produzione, il cuore che batte al ritmo che solo i neri (tranne qualche eccezione) riescono a creare, voglia di ballare, canzoni che passeranno alla storia, intuizioni geniali, utopie, sogni realizzati, invasioni di anime e di soul. Ora possiamo anche tornare ai nostri tempi, perché nel 2012 le stesse vibrazioni emanate negli anni ’60 e la stessa accelerazione dei battiti del cuore provocata dalla musica di quegli anni si ricreano nei live di una band che, da circa un anno, si muove (con ottimi risultati) nel panorama musicale umbro – e non solo. Sto parlando di “Lil’ Cora & The Soulful Gang”, dodici elementi per una band esplosiva e coinvolgente. Cora Alunni Pini è la leader del gruppo, dotata di una voce e di uno stile..rari. Poi ci sono le “Corettes”, le coriste che affiancano la voce principale: sono Martha (Marta Alunni Pini), Annette (Annalisa Ambrosi) e Francine (Francesca Marcucci). E ancora, il resto della Soulful Gang: Ralf Malf  ( Matteo Stefanelli), Cyrus (Sauro Balducci), Chucky (Marco Matteucci), Cyro (Giacomo Cenci), Krystiane (Cristiano Cenci), Bubba (Francesco Fornaci), Leo (Leonardo Minelli) e Cesar (Cesare Vincenti): rispettivamente, alle tastiere, alla chitarra, al basso, alla batteria, alle percussioni, al sax altro, al sax baritono e alla tromba. La band si esibisce in perfetto stile anni ’60, emanando nell’aria…proprio quel profumo di cui parlavo prima.”

 

(1)     Benvenuta Cora! Grazie a te e alla Soulful Gang per questa intervista; credo fortemente che la conoscenza della musica del ‘passato’ (anni ’50, ’60, ’70…) possa avere un’influenza positiva sui ragazzi della mia età – quindi ci tengo particolarmente a poter parlare con voi. Abbiamo già parlato dei componenti e dello stile della Soulful Gang, ma ho una curiosità: è stato difficile emergere in una scena musicale come quella perugina, che non sempre è aperta alle novità?

Ciao! E’ un piacere per noi prendere parola in questa intervista!!
Riguardo all’emergere, posso dirti che le novità, se presentate bene, vengono accolte positivamente, anche in una città come questa. E’, inoltre, giusto e doveroso ricordare che a Perugia c’è un movimento, per fortuna non più clandestino, di Appassionati -proprio con la maiuscola- di musica Soul, ispirati anche dal nostro carissimo amico dj Chiskee, con “Belli Come Il Soul”, programma radiofonico di enorme spessore, alla “Perugia Cool Scene”, un sottobosco di grandi appassionati del genere, che esiste da almeno 20 anni…Tutte persone che si impegnano quotidianamente per diffondere la buona musica anche attraverso i propri ricercatissimi vinili (miglior metodo di ascolto!!)
(2)    ..ora la riposta di chi vi segue è davvero positiva e le vostre serate riescono a coinvolgere centinaia di persone. Quali progetti avete per il futuro, per continuare a crescere e farvi apprezzare da un pubblico sempre più vasto?

Stiamo promuovendo il progetto attraverso i nostri concerti sia in provincia che fuori; parteciperemo anche a grandi festival in giro per l’Italia, ma a breve pubblicheremo il calendario, sempre in costante aggiornamento, delle date dei prossimi mesi sulla nostra pagina fan di facebook:   https://www.facebook.com/lilcoraandthesoulfulgang   ……ci sarà da stupirsi e divertirsi!
Inoltre è in uscita il nostro secondo EP promozionale, si pensa a meta’ Maggio, insieme al nostro nuovo videoclip (spero che siate gia’ a conoscenza del primo http://www.youtube.com/watch?v=8DdhEOzIEF8 ): non possiamo svelare ancora nulla, se non che contiene il nostro primo inedito!
(3)      |E’ evidente che le prime due domande siano venute più serie di quanto mi aspettassi…|
Immagino che anche voi abbiate amato il Nick Hornby di “Alta Fedeltà”, quindi, mantenendo lo stile, vi chiedo: qual è la Top 5 delle canzoni che meglio rappresentato la  Soulful Gang?

( Siete liberi di dilungarvi in Top 10 o Top 20… mi fate solo più felice!!!!! ) 

1.Shotgun_ Jr Walker & All Stars
2.Heatwave_Martha Reeves and the Vandellas
3.What a man_Linda LYndell
4.In the Basement_Etta James & Sugar Pie De Santo
5.Cool Jerk_The Capitols
…..
6. Get Ready_ The Temptations
7. Mr.Postman_Marvellettes
8. Soulville_Dinah Washington
9.Money, That’s What I Want_Barrett Strong
10.Da Doo Ron Ron_ The Crystals     …potrei continuare all’infinito…
(4)    Se tempi e luoghi non ve lo impedissero, con quali artisti e gruppi vi piacerebbe collaborare?Beh! Almeno almeno tutti gli esecutori dei brani sopra indicati!!! :)
…e comunque tutti i grandi che hanno creato con emozioni e carisma questa meraviglia di genere musicale quale il SOUL, con tutte le sue sfumature…Etta James, Martha Reeves, Aretha Franklin, James Brown…per citare alcuni pilastri, ma anche tutti i loro musicisti, perche’ la band e’ importante quanto il frontman\woman!

(5)     E con quali artisti e gruppi contemporanei avete invece collaborato?
Abbiamo avuto, recentemente, l’onore di accompagnare Enrico Zuddas -cantante, attore, docente, Simon Francesco Di Rupo, The Soul Sailor, cantautore Soul; inoltre abbiamo in cantiere delle collaborazioni significative…

(6)    Chiusura…c’è qualcosa che non abbiamo ancora detto? Oppure c’è un messaggio che vorreste lasciare a chi vi segue?
Innamoratevi della Musica, a prescindere dal genere, ascoltandola con sentimento.
Non vi private mai di concerti dal vivo, le vibrazoni che da’ la musica live non si trovano in nessun disco.
Informatevi, ricercate le origini dei pezzi e dei generi, aiuta ad apprezzare di piu’ le sonorita’ e i capolavori che ci hanno lasciato.
Abbiate la testa aperta a qualsiasi input di vibrazioni sonore, QUALSIASI!!! Solo conoscendo tanto potrete veramente apprezzare cio’che vi piace davvero!
All we need is Music, Sweet Music…ther’ll be Music in Everywhere!!! (cit. da “Dancing in the Street”_Martha & the Vandellas)

Gloria