culture Archivi

1

L’erba del vicino non è sempre la più verde

Spesso,per non dire sempre,ci si ritrova ad avere la convinzione che l’erba del vicino sia sempre più verde,specialmente nel mondo della Club Culture.

In realtà ci sono milioni di variabili che rendono più o meno possibile realizzare determinati progetti o proporre determinati eventi,molto spesso credo sia ridicolo anche soltanto fare certi paragoni,è una questione di logica,non si può rapportare la club culture di una provincia che ha poco più di 600 mila abitanti con quella di città come Londra o Berlino ma nonostante gli ostacoli che si incontrano,qui a Perugia cerchiamo sempre di offrire il massimo del massimo,certo magari non si possono accontentare sempre tutti i palati ma se si prende come esempio il week-end di Pasqua appena trascorso magari ci si può anche ricredere.

Spesso il lamentarsi è il risultato di una mancanza di informazioni,nel senso,analizzando passo a passo,come faremo,tutto quello che c’è stato nei club lo scorso finesettima è innegabile che la qualità magari non è al livello di quella di una metropoli ma è comunque molto alta.
Iniziamo da Venerdì,c’erano almeno tre grandi serate nell’immediata periferia cittadina,con tre tipi di sound diversi,ora magari lasciamo da parte la sfortuna in cui è incappato l’Urban con l’inaspettata defezione del gruppo ospite Hypnotic Brass Ensemble ma va detto che comunque che la loro era un proposta di qualità,un gruppo di alto profilo con alle spalle collaborazioni molto prestigiose con gruppi come Gorillaz e il rapper di culto Mos Def,invece a pochi passi dall’Urban,al club Rework sul palco si poteva trovare Johnny Osbourne,una leggenda vivente della reggae music,che totalmente incurante dell’età (classe 1947) si è esibito per più di un’ora eseguendo molti dei suoi successi e regalando bis improvvisati con la foga di un’adolescente.Per gli amanti dell’elettronica invece il club Afterlife proponeva “Reverse” del quale penso sia inutile parlare visto e considerato il successo che riscuote ogni volta.

Johnny_ Alessio Cambiotti Photo_

Quindi è solo venerdì e c’è un’ampia scelta di serate nei club,senza contare quelle nei bar del centro storico.
Un’altro errore che può portare a pensare che “fuori” è sempre meglio è anche un filo di chiusura mentale,esempio: “io ascolto rap,se non c’è una battle o un mc allora non c’è nulla”,non dovrebbe essere così,ti piace il rap,ok vai alla serata funk magari scopri che ti piace…
Passiamo al Sabato,anche in questo caso vari eventi tutt’altro che trascurabili,facendo qualche km al Serendipity c’era Dixon,nome che ai fan della deep house e delle derive più tech suona come uno squillo di trombe angeliche,ospitato varie volte al Red Zone Club è fra uno degli ospiti più amati dai clubber della provincia. Per i fan della musica dal vivo invece sempre all’Afterlife potevate trovare dei big assoluti della musica alternativa italiana,stiamo parlando dei Modena City Ramblers,,non male come offerta no?
E pensare che non è ancora finito il week-end.

tims

Siamo finalmente giunti a Domenica,qui c’è da sbizzarrirsi,partiamo dal Red Zone,vera istituzione dei sabati perugini da ben ventisei anni,in consolle potevate trovare Tim Sweeney,ora la frase più comune nei giorni precedenti la serata è stata “e questo chi è?”,ora cari amici internazionalisti,seguaci di tutte le fanzine online e clubbers consumati se è vero che siete tutti così sul pezzo lo dovreste sapere di chi stiamo parlando,Sweeney è il personaggio dietro al programma radio Beats In Space,che va in onda sulle frequenze di una nota emittente di New York e al quale il magazine di riferimento “Fact” ha dedicato un mini documentario,insomma non è proprio uno pescato da in mezzo alla strada.
Spostandoci di nuovo all’Afterlife,invece,sul palco c’era Mecna,nuova rivelazione del rap italiano,porta in tour il nuovo album,”Laska”,esibendosi in un live vero e proprio con due musicisti che ricreano le basi,spesso di ispirazione elettronica,dal vivo.Finiamo con l’Urban che proponeva uno scontro fra le cover band di Strokes e Editors.
Ecco dunque che anche Domenica l’offerta era varia.
Ora già vi vedo che pensate “eh ma solo perché era Pasqua”,non è così invece…ogni settimana si ripete questo gioco di proporre e snobbare eventi di qualità proprio perché non si conosce l’ospite.
Spesso crediamo che nelle grandi metropoli sia un susseguirsi di eventi con grandi nomi
in cartellone,bene,non è così,a Berlino o Londra si da ampio spazio alla scoperta,locali di culto come il Fabric o Berghain danno spazio a nomi rischiosi,magari non proprio conosciutissimi e non è un caso che la door policy di questi locali sia notoriamente poco amichevole con gli italiani,purtroppo l’abitudine a fossilizzarsi su certi nomi è un retaggio tutto nostro che all’estero non vedono per niente bene.
Mecna Alessio Cambiotti Photo

Oltretutto si è pure perso di vista il ruolo del resident dj,quelli di casa,ora una serata che non ha un ospite viene considerata “minore” e sto usando un termine politically correct.
Poi è ovvio che a Londra in tre o quattro dei millemila club della città ci siano i soliti super nomi,ma parliamo di metropoli,in cui l’afflusso nei club è si massiccio ma va rapportato alla popolazione,nella sola città di Londra ci sono più di 8 milioni e mezzo di abitanti,la città di Perugia ne conta 166mila…a voi le dovute stime.

Morale della favola: invece di lamentarci e pensare che intorno a noi sia sempre meglio,ogni tanto,guardiamoci in casa e proviamo ad apprezzare gli sforzi che fanno i promoter,i gestori dei locali e i dj nostrani,che nonostante i limiti,le difficoltà e gli ostacoli che organizzare eventi in una piccola città ti costringe ad affrontare,fanno di tutto per mantenere viva la club culture locale.

Giorgio

1

In memory of Gregory Isaacs // Mixtapefever Remember The Cool Ruler //

gregory

 

25 Ottobre 2010, Londra, si spenge un’altra voce che ha fatto la storia della musica reggae in Jamaica :
Gregory Anthony Isaacs  conosciuto anche come Cool Ruler e famoso in tutto il mondo per le sue hits che sono state delle colonne portanti per il movimento reggae in tutto il mondo, Mr. Cool Ruler ci lascia un eredità musicale di grande importanza tra cui possiamo citare gli album Night Nurse prodotta da Island RecordsCool Ruler, Soon Forward prodotti da Virgin Record e tante altri album e singoli prodotti con la sua personale etichetta African Museum che fondò assieme a Errol Dunkley negli anni 70;
tra i tanti album significativi della sua storia, troviamo Mr.Isaacs, prodotto originariamente su DEB Records nel ’77, tra questo album troviamo la traccia “Slave Master” usata tra le colonne sonore del film Rockers(consigliato), nel quale Gregory, partecipa alle riprese nelle vesti della vita quotidiana, ovvero del cantante neofita – ma con la stoffa per essere una superstar – che per guadagnarsi dei soldi è un “meccanico tuttofare”.

Questo “tribute mixtape” si apre con l’audio preso da due scene del film in cui Mr.Isaacs al mattino è in discussione con dei turisti che non vogliono dargli la somma richiesta a seguito di una riparazione alla macchina, e alla sera si esibisce su un palco in un festival aprendo lo spettacolo con la canzone Slave Master.
Dopo il bizzarro intro, il mix, una hit dopo l’altra ripercorre in 27 tracce la storia dell’artista dal rocksteady, al reggae una selezione quasi puramente di lovers tune, tra cui Lonely Man, Lonely Lover, Love Is Overdue, Love Is All I Have, Soon Forward, Night Nurse e poi Mr.Cop, Tune In, My Time …e tante altre tune di grande spessore che Dj Chiskee  ha selezionato per un gran “tribute mix” in memoria di un grande artista.
Rest In Peace.

 

25 october  2010, in London, another great voice that made the history of Reggae music in Jamaica, passed away: Gregory Anthony Isaacs  known also with the name of “Cool Ruler”.
He became famous, for the hits who gave to the world of reggae Music. Mr. Cool Ruler leave us a deep musical legacy; a collection of great albums and tunes like Night Nurse produced for “Island Records”, Cool Ruler, Soon Forward, produced for “Virgin Record” and many many other singles out on “African Museum”, the personal label of Mr. Isaacs and Errol Dunkley.
Among the many significant albums of his carrer, there is one by the name of “Mr.Isaacs”(DEB Records) that has one of the biggest tune of Mr. Cool Ruler : “Slave Master”, used also as a theme for the movie “Rockers” (recommended). Also Gregory took part in the movie, representing his self:  a singer at night, and a mechanic at day.
This tribute mix, start with a audio footage from the movie: the part where Mr. Isaacs is quarreling with two stubborn foreigners who don’t like the amount of fee that they have to pay to Mr. Isaacs for fixing the car. At night the mechanic switch to a singer, like a superstar, and start his show with the powerfull song “Slavemaster”.
After the mad intro, the mixtape, hit after hit, with 27 track, run trough the musical history of the artist, from  rocksteady to reggae passing trough the raggamuffin, and with an amount of loversrock tune and other great songs which Dj Chiskee choose for a Great tribute mix, in memory of a Great artist.
Rest In Peace.

Nicola

 

0

Neeck outta Masada Sound – No Ordinary love Mixtape 2012

def--davanti

Mancava all’appello uno dei nostri fratelli per eccelenza il caro Neeck della cricca di Masada Sound. Il nostro Fratellino debutta con una perla “No Ordinary Love” un mixato di pure vibes reggae soul e nu-soul  . Da Sizzla a Bitty Mclean passando per i Fugees arrivando addirittura a Dj Shablo e Sade. Un chicca per tutti noi e una super new entry per Mixtapefever..Welcome !!

0

Mastafire & WeedaKlan presents: LOVE IN ACTION 2cd

LOVEINACTION

Con la primavera in corso e l’estate alle porte noi di Mixtape Fever ci sentiamo un pò romantici,saranno i fiori che sbocciano o sarà che in giro sono comparse le prime gyals meno vestite ma noi ci siamo sentiti in dovere di selezionare un mixtape adatto al momento…così direttamente da Roma arriva “Love in Action” un doppio mix curato dai nostri amici Mastafire e Weedaklan.
Il primo cd vede ai controlli Mastafire,si parte con dei mostri sacri e in rapida successione si infilano subito Ken Boothe,Horace Andy,Barrington Levy e Gregory Isaacs con Night Nurse che già da sola avrebbe portato a casa il risultato,ma invece no era solo il riscaldamento infatti in breve arrivano fra gli altri Beres Hammond,John Holt (Love I can feel mi fa sempre strillare) e Bitty McLean a questo punto dovreste aver raggiunto la prima base con la vostra dolce metà ma se ancora non ci siete sappiate che ancora ci sono in serbo per voi Garnett Silk con Oh me Oh my,Marcia Griffiths in combination con Buju (Closer) e Half Pint che ricorda alle ragazze che noi non siamo Substitute Lover.
Ultima menzione d’onore va di nuovo a Bitty McLean perché Walk away from love mi scioglie sempre.
Big up per Mastafire!

Ora che la situazione si è un pò scaldata (lo spero per voi) passiamo alla seconda parte che vede Weedaklan ai controlli.
Si parte con un rapido scambio fra Sizzla e Junior Kelly che con Love so nice prende il solito forward immenso,segue da Tarrus Riley con She’s royal ed è subito amore,si procede tranquilli fra Collie Buddz,un paio diI Octane,un Mr.Vegas,un Busy fino a giungere ad una coppia inaspettata ma graditissima John Legend con No other Love e la compianta Amy Winehouse con Cupid.
Arrivati qui le cose si scaldano ancora visto che parte la combo Sean Paul & Sasha con I’m still in love seguita dalla combo di Sean e Daville con Always on my mind e via un’altro forward meritatissimo.
Si continua con fra un Romain Virgo,un Gappy Ranks,un Gyptian,vari Shaggy…non manca qualcuno direte voi?
No infatti ecco che spunta Kartel con Virginity e l’anthem Romping Shop…giunti a questo punto spero che con la gyal abbiate raggiunto l’obiettivo.
Ci sarebbe ancora da dire tantissimo su questo doppio mix ma purtroppo per questioni di spazio non posso dilungarmi.
Spero che il messaggio sia giunto…LOVE IS IN THE AIR…
Big up ai nostri amici Mastafire e Weedaklan.

Giorgio.

1

Dj Chiskee “Epic Tunes Vinyl Mix”


Epic Tunes Vinyl Mix Diviso in Tracce

[DOWNLOAD] Epic Tunes Vinyl Mix

Questa volta la parola d’ordine è: EPICO. Epico il mixaggio – Live, come sempre; Epici i nomi di gruppi e cantanti che compaiono nella tracklist; Epiche le etichette discografiche che li hanno prodotti. Da subito Bootsy Collins, con una meravigliosa “I’d rather be with you”, centra le intenzioni dell’autore del mixtape: stupisce con una totale ricerca e immersione nel vinile. Ma la cosa più stupefacente è che il livello del progetto è un continuo crescendo…anche se, traccia dopo traccia, può sembrare impossibile! Marvin Gaye, Minnie Riperton, Isaac Eyes e Roberta Flack sono solo alcuni degli artisti presenti nel mixtape, colonne portanti di quel genere musicale senza nome ma definibile “Ciò che rimarrà senza dubbio alle generazioni future”. Credo che sia inutile quindi elencare gli altri mostri ‘sacri’ presenti, se non per dire che a chiudere straordinariamente il tutto abbiamo Willie Hutch, e chiudere a mia volta dicendo che l’autore del mixtape è stato…un EPICO CHISKEE!!!

G.

01 Bootsy Collins – I’d Rather Be with You  (NWA-I’d Rather Fuck You)
02 Isley Brothers – Summer Breeze (Steadfast – Nujabes )
03 Rose Royce – Wishing On A Star (Masta Ace – Beautiful)
04 Don Blackman – Holding You, Loving You  (Slum Village – Go Ladies)
05 Brenda Russell – A Little Bit of Love (Big Pun feat. Joe – Still Not a Player)
06 Patrice Rushen – Remind Me (Junior M.A.F.I.A feat. Aaliyah – I Need You Tonight)
07 Sheree Brown – it’s a pleasure (???)
08 Stevie Wonder –  Love’s in Need of Love Today (Busta Rhymes ft Erykah Badu – One)
09 Donny Hathaway – The Ghetto (Too Short – The Ghetto)
10 Marvin Gaye – Come Live With Me Angel (G-Unit ft Joe – Wanna Get To Know You)
11 Roberta Flack & Donny Hathaway – Where is The Love (Nate Dogg & Snoop Dogg – Never Leave Me Alone)
12 Minnie Riperton – Inside my Love (A Tribe Called Quest – Lyrics to Go )
13  Mtume – you are My Sunshine (Sauce Money Ft Jay-Z – Face Off  2000 )
14 Isaac Hayes – Ikes rap II (Tricky – Hell Is Around The Corne) (Portishead – Glory Box )
15 Stevie Wonder – Rocket Love (Gza Ft. Inspectah Deck  – Cold World )
16 Smokey Robinson – A Quiet Storm  (De La Soul – Breakadawn)
17 Roberta Flack – Killing Me Softly (Fugees – Killing Me Softly)
18 Bobby Caldwell – What You Won’t Do for Love (Guru – Something in the Past) (2pac – Do For Love )
19 Toto – Georgy Porgy (Guru – Kissed the World )
20  LTD – Love Ballad  (De La Soul – Much More )
21 Harold Melvin  & the Blue Notes – Wake Up Everybody (John Legend & The Roots – Wake Up)
22 The Stylistics – You Are Everything (Mary J. Blige  – Everything )
23 Michael Jackson – Ain’t No Sunshine  (Soul Supreme feat. Big Daddy Kane  – Come Get It)
24 William Bell – I Forgot to be Your Lover  (Dilated Peoples – Worst Comes To Worst)
25 24 Carat Black – Synopsis Two: Mother’s Day (Nas – Nas Is Coming)
26 Willie Hutch – I Choose You (GZA Feat. Ol’ Dirty Bastard – Crash Your Crew )